News

Pubblicata il 12-06-2014

News dal Convegno
 
 
Il Convegno Biblioteche e libri d'artista per bambini, organizzato presso il Kurhaus a Merano, nei giorni dal 3 al 5 giugno scorsi, si è concluso ed è stato un grande successo.
Giunti da tutta Italia, sono stati circa un centinaio i partecipanti ai lavori (fra di loro insegnanti, bibliotecari, studenti universitari, grafici, illustratori, giornalisti specializzati e rappresentanti del mondo dell'editoria per l'infanzia) che hanno visto alternarsi una ventina di relatori di livello internazionale in rappresentanza di prestigiose istituzioni quali ad esempio la Jugendbibliothek di Monaco, il Dipartimento della Marna di Parigi, il Museo d'Arte Moderna di Bologna, il Palazzo Esposizioni di Roma e molti altri. Importante sottolineare anche la rete di collaborazioni createsi a livello locale che ha consentito di coinvolgere le maggiori realtà museali del territorio (Merano Arte, Museion e MART) oltre alla Libera Università di Bolzano.
Molto apprezzata la mostra dei libri d'artista di proprietà di ÓPLA, un patrimonio ricchissimo e di grande interesse raccolto nel corso dei 17 anni di attività dell'Archivio; unico rammarico il poco tempo a disposizione, solo tre giorni, per ammirare una piccola collezione d'arte che va considerata un vanto per tutta la nostra città.
Grande riscontro hanno avuto anche i laboratori con gli artisti, organizzati sempre nell'ambito del convegno, ai quali hanno partecipato alcune classi della città e, nella giornata di giovedì, anche alcuni partecipanti al convegno e cittadini meranesi incuriositi dall'iniziativa. Proprio in merito ai laboratori con gli artisti (oltre 150 quelli organizzati da ÓPLA che hanno coinvolto negli anni centinaia di studenti e decine di insegnanti) Veronica Ceruti, responsabile del Dipartimento Didattico del MAMBO di Bologna, ha evidenziato come questo tipo di esperienze, organizzate in modo continuativo per anni, abbiano una ricaduta fondamentale sullo sviluppo cognitivo dei bambini e sulla crescita culturale di tutta la comunità; aspetto che meriterebbe sicuramente un'analisi approfondita.
Una soddisfazione quindi per tutti noi, gli organizzatori, che in considerazione dell'ottimo risultato di questo primo Convegno organizzato dall'Archivio ÓPLA, ci dedicheremo ora alla raccolta strutturata di tutti gli atti, finalizzata ad una prossima pubblicazione, allo scopo di fissare le autorevoli testimonianze e le diverse esperienze emerse nel corso dei lavori.


     
 
 

Con il contributo di: