Cos’è Ópla
Archivio del libro d’artista per bambini
Ó.P.L.A. MERANO

Perché i libri degli artisti?
 
Molti sono stati gli artisti (pittori, scultori, designer, ecc.), che nell’ambito del proprio percorso si sono confrontati, anche in modo occasionale, con il mondo dell’infanzia, progettando libri per bambini. Libri intesi come vere e proprie opere d’arte, espressione di una estrema libertà creativa che si concretizza in un’autonomia progettuale tale, da consentire all’artista l’intervento in tutte le fasi di lavorazione: dalla scelta dei materiali da utilizzare, al formato, al tipo di impaginazione, alla rilegatura, ecc.; libri quindi che, per origine e scopo, si differenziano in modo sostanziale dai libri illustrati. Sono materiali molto particolari, di cui spesso non si ha notizia e che fisicamente si possono trovare nei luoghi più diversi; accanto a libri d’artista pubblicati e ancora reperibili sul mercato, esistono invece opere non accessibili poiché custodite in musei, fondazioni o collezioni private; progetti originali di proprietà degli artisti stessi e da loro conservati, edizioni rare e ormai fuori commercio.
 
Perché un progetto dedicato ai libri per bambini a Merano?
 
Perché il libro per bambini può essere uno stimolo determinante alla curiosità e alla conoscenza (anche per gli adulti). Perché si ritiene in questo modo di puntare l’attenzione verso un settore che ha permesso agli artisti, spesso in modo inatteso, di giungere a risultati di alto livello qualitativo. In molti casi, infatti, il lavoro degli artisti dedicato ai bambini ha rappresentato un esempio di grande libertà creativa e ha dato origine ad alcune delle opere più significative e stimolanti della produzione editoriale. Dalla consapevolezza dell’esistenza di un patrimonio così prezioso, nasce l’idea dell’Archivio Ó.P.L.A. (Oasi per libri artistici), un fondo speciale della Biblioteca Civica di Merano. Merano, data la sua posizione geografica, è una cittadina lontana dai grandi circuiti culturali; questa sua marginalità la rende però un osservatorio privilegiato per progetti di approfondimento che forse altrove rischierebbero di essere travolti. Merano è anche città di frontiera dove tre lingue diverse si incontrano e si confrontano per sperimentare percorsi nuovi e dove quindi i linguaggi universali come la poesia e l’arte assumono un significato molto speciale, unificante. Bene le si adatta dunque, il ruolo di città-laboratorio per un’esperienza originale di ricerca su libri e progetti di libri che propongono in modo innovativo il rapporto tra testo e immagine, usando il linguaggio dell’arte per parlare ai bambini.
 
A chi è rivolto Ó.P.L.A.?
 
L’Archivio Ó.P.L.A. accoglie e raccoglie queste particolari opere per renderle più facilmente reperibili e fruibili da parte di studiosi, critici, insegnanti, grafici, illustratori, designer, editori, ricercatori. Lo scopo è quello di offrire la possibilità di visionare, confrontare, prendere spunti, scoprire tendenze e stili, trovare relazioni. Si tratta ovviamente anche di un progetto rivolto a bambini e ragazzi, che attraverso l’Archivio hanno la possibilità di accedere a libri spesso poco conosciuti, introvabili, talvolta mai pubblicati perché giudicati complicati per le logiche di mercato o, più semplicemente, per la difficoltà di realizzarli in serie.
 
 
Coordinatrice del progetto: Barbara Nesticó
Consulenza scientifica: Marzia Corraini

Con il contributo di: